Antonio Dionisi

Accanto all’illustre epidemiologo Lustig, lavorò il suo allievo Antonio Dionisi (1866-1931), fra gli insegnanti che lasciarono l’impronta più forte nella formazione degli studenti dell’Università Castrense. I registri sui quali erano riportati, giorno per giorno, gli argomenti delle sue lezioni di Anatomia patologica «recano in due settimane dei casi che, per rarità e varietà, in ogni altra scuola universitaria non si vedrebbero in qualche mese».

Consulente «malariologo» della III armata (ruolo per il quale fu insignito della medaglia d’argento al valor militare e di due croci di guerra), forse colui che nel dopoguerra applicherà più compiutamente alla didattica la straordinaria esperienza acquisita nelle quasi quattrocento autopsie svolte con gli studenti della scuola castrense. Di lui ebbe a dire Giovan Battista Grassi, medico di fama internazionale: «è un patologo alla Sangalli, quel genere di anatomo-patologo che sul tavolo anatomico si trova a son aise». Nel complesso del padiglione di Anatomia, nelle vicinanze del cimitero, per iniziativa dello stesso Dionisi fu realizzato (grazie anche all’opera del prof. Gherardo Forni) il Museo traumatologico della Scuola da campo, che fu prezioso supporto all’insegnamento, potendo raccogliere (purtroppo la guerra era una sorta di miniera inesauribile), una sequenza «di esemplari dai più comuni ai più rari casi di traumatologia di guerra».

Nel 1922 successe al suo maestro Marchiafava, assumendone la cattedra dell’ Università di Roma. Fondamentale il suo contributo allo studio della profilassi della malaria, in particolare con l’adozione del trattamento preventivo del chinino in tavolette di cioccolato, di cui definì le dosi ottimali per i bambini.

Struttura di provenienza
Università Università di Palermo
Ruolo Docente
Ruolo in Castrense
Inizio periodo 14 febbraio 1916
Fine periodo 31 marzo 1917
Anno di insegnamento I anno - Corsi accelerati di medicina e chirurgia in zona di guerraII anno - Università Castrense - sezione staccata dell'Università di Padova
Disciplina di insegnamento Anatomia patologica (I e II anno) e diagnostica anatomo-patologica (II anno)
Ruolo Docente
Organo di appartenenza Stato Maggiore
Grado militare Volontario di guerra